Dello stesso autore

Amore 2

Nuvole

Un’unica coscienza

“Allora qual è la differenza tra conscio, subconscio e superconscio? Per il conscio l’azzurro esiste, è nel cielo, esiste di per sé ed è realmente fuori da me. Per il subconscio l’azzurro è la sensazione che mi provoca, ciò che accade nel mio corpo quando lo vedo. Il superconscio sa che l’azzurro lo creo io, esiste nella mia coscienza che lo vede così, io lo creo ogni volta che penso di guardarlo là nella volta del cielo. Comprendete dunque che questo cambia le cose: se vivo con il superconscio, con un canale di consapevolezza aperto al superconscio, vedo oltre l’apparenza, unifico, comprendo, ho accesso al campo del punto zero. Scopro che ciò che è in basso è come in alto e viceversa, poiché un’unica coscienza vede e crea. Questo produce in me il fluire di un’umanità del tutto nuova, nella quale sperimentare i sentimenti più nobili e incondizionati di amore, cosa ben diversa dalle emozioni che invece sono bagaglio del Sé Istintivo. Oltre ai sentimenti elevati, provengono dal superconscio anche altri spunti vitali, quali le intuizioni, il “colpo di genio”, quelle che ci aiutano a risolvere problemi che ci sembravano insormontabili con una soluzione inaspettata. Anche la creatività proviene dal superconscio. Il superconscio agisce in noi quando ci accade di non ricordare cosa abbiamo detto esattamente a una persona o a una platea che ci ascolta, ma aver saputo emozionare e toccare il cuore di chi era li con noi. Cosa accade? L’Io Conscio viene per così dire messo a riposo e i nostri sensi, sì i nostri sensi fisici, utilizzati in modo diverso dal solito percepire istantaneamente ciò che non si vede e non si ode. Sono certa che almeno una volta avete avuto un’intuizione… Avrete trovato d’improvviso nella mente la risposta a un problema che vi assilla da tempo… Avrete sperimentato un momento di estatico, restando a bocca aperta davanti a uno spettacolo della natura, con la mente vuota. Queste sono manifestazioni del superconscio.”

tratto da:”Anatomia della coscienza quantica”, Enrica Francesca Poli, Anima edizioni , luglio 2016, pg. 98

Amore sotto il tavolo

Nothing Else Matters Metallica

Open mind for a different view

Nothing Else Matters Metallica 20 aprile 1992

So close no matter how far (Così vicino non importa quanto lontano)
Couldn’t be much more from the heart (non potrebbe essere più lontano dal cuore)
Forever trusting who we are (credendo sempre in chi siamo)
And nothing else matters (E non importa niente altro)

Never opened myself this way (Non mi sono mai aperto in questo modo)
Life is ours, we live it our way (La vita è nostra, la viviamo a modo nostro)
All these words I don’t just say (Tutte queste parole non le dico solo per dire)
And nothing else matters (E non importa niente altro)

Trust I seek and I find in you (credimi, io cerco e trovo in te)
Every day for us something new (ogni giorno per noi qualcosa di nuovo)
Open mind for a different view (mente aperta per una differente visione)
And nothing else matters (E non importa niente altro)

Never cared for what they do (non mi è mai importato di quello che fanno)
Never cared for what they know (non mi è mai importato di quello che sanno)
But I know (ma io so)

So close no matter how far (Così vicino non importa quanto lontano)
Couldn’t be much more from the heart (non potrebbe essere più lontano dal cuore)
Forever trusting who we are (credendo sempre in chi siamo)
And nothing else matters (E non importa niente altro)

Never cared for what they do (non mi è mai importato di quello che fanno)
Never cared for what they know (non mi è mai importato di quello che sanno)
But I know (ma io so)

Never opened myself this way (Non mi sono mai aperto in questo modo)
Life is ours, we live it our way (La vita è nostra, la viviamo a modo nostro)
All these words I don’t just say (Tutte queste parole non le dico solo per dire)
And nothing else matters (E non importa niente altro)

Trust I seek and I find in you (credimi, io cerco e trovo in te)
Every day for us something new (ogni giorno per noi qualcosa di nuovo)
Open mind for a different view (mente aperta per una differente visione)
And nothing else matters (E non importa niente altro)

Never cared for what they say (non mi è mai importato di quello che dicono)
Never cared for games they play (non mi è mai importato a quali giochi giocano)
Never cared for what they do (non mi è mai importato di quello che fanno)
Never cared for what they know (non mi è mai importato di quello che sanno)
And I know (e io so)

So close no matter how far (Così vicino non importa quanto lontano)
Couldn’t be much more from the heart (non potrebbe essere più lontano dal cuore)
Forever trusting who we are (credendo sempre in chi siamo)
No, nothing else matters (No, non importa niente altro)


L’Io celeste

“Secondo le credenze del giudaesimo, come anche secondo le credenze cristiane, le anime risorgeranno nell’ultimo giorno di questo tempo limitato, per entrare in una vita eterna. Secondo Gesù invece tutto deve e può risorgere, ogni singolo avvenimento, e non in un futuro vago ma già da ora, nel Grande Tempo che in ogni istante é. … Gesù disse: “E’ così, è così, è l’Io stesso a dirvelo: se non trasformate in realtà materiale e in vita quotidiana il vostro Io celeste, e non vi accorgete di averlo come reale fonte di vita, non avrete in voi il Grande Tempo. “

tratto da: “Il codice segreto del Vangelo”, Igor Sibaldi, ed. PICKWICK 2015

Affascinante capacità di inglobare l’ostacolo

“Se lo spirito si trasforma in carne è cosa meravigliosa, ma se la carne si trasforma in spirito è la meraviglia di tutte le meraviglie. E’ straordinario come tanta ricchezza possa nascere da tanta presunta povertà”

tratto dal Vangelo di Tommaso

Il risveglio del Dio Interiore

“L’evoluzione dell’uomo è, prima di tutto, l’evoluzione della sua coscienza e può essere considerata come lo sviluppo in lui di quei poteri e di quelle possibilità che non si sviluppano mai in modo meccanico, ma sono la conseguenza dell’esercizio della sua volontà e della sua azione consapevole. L’anima è la vivificazione della scintilla divina in questa realtà attraverso il potere libero arbitrio. L’evoluzione spirituale è un atto Stra-ordinario, attivato dall’esercizio della Volontà (Chiah). Il risveglio del Dio Interiore non può essere la conseguenza di un meccanismo automatico, ma la progressiva presa di coscienza della natura di questa realtà e la capacità di evolversi attraverso “la scelta giusta” di volta in volta. “

Tratto da: “Anima e realtà”, Carlo Dorofatti, edizioni NEXUS, aprile 2011

Ipotesi di inizio

Il tempo

Guerriero

Guerriero

testo di Marco Mengoni e Fortunato Zampaglione

Levo questa spada alta verso il cielo Giuro sarò roccia contro il fuoco e il gelo Solo sulla cima attenderò i predoni Arriveranno in molti e solcheranno i mari Oltre queste mura troverò la gioia
O forse la mia fine comunque sarà gloria E non lotterò mai per un compenso
Lotto per amore
Lotterò per questo

Io sono un guerriero
Veglio quando è notte
Ti difenderò da incubi e tristezze
Ti riparerò da inganni e maldicenze
E ti abbraccerò per darti forza sempre
Ti darò certezze contro le paure
Per vedere il mondo oltre quelle alture
Non temere nulla io sarò al tuo fianco
Con il mio mantello asciugherò il tuo pianto

E amore mio grande amore che mi credi Vinceremo contro tutti e resteremo in piedi E resterò al tuo fianco fino a che vorrai
Ti difenderò da tutto non temere mai

E amore mio grande amore che mi credi Vinceremo contro tutti e resteremo in piedi E resterò al tuo fianco fino a che vorrai
Ti difenderò da tutto non temere mai

Non temere il drago fermerò il suo fuoco Niente può colpirti dietro questo scudo Lotterò con forza contro tutto il male
E quando cadrò tu non disperare

Per te io mi rialzerò

Io sono un guerriero e troverò le forze
Lungo il tuo cammino sarò al tuo fianco mentre Ti darò riparo contro le tempeste
E ti terrò per mano per scaldarti sempre Attraverseremo insieme questo regno
E attenderò con te la fine dell’inverno
Dalla notte al giorno da occidente a oriente
Io sarò con te io sarò il tuo guerriero

E amore mio grande amore che mi credi Vinceremo contro tutti e resteremo in piedi E resterò al tuo fianco fino a che vorrai
Ti difenderò da tutto non temere mai

E amore mio grande amore che mi credi Vinceremo contro tutti e resteremo in piedi

E resterò al tuo fianco fino a che vorrai Ti difenderò da tutto non temere mai

Ci saranno luci accese di speranze
E ti abbraccerò per darti forza sempre

Giurò sarò roccia contro il fuoco e il gelo Veglio su di te io sono il tuo guerriero

Tarassaco solare

Ariete nel sostizio di primavera

E’ l’inizio, la manifestazione. In questo momento dell’anno la primavera va sostituendosi lentamente all’inverno. La linfa fin d’ora trattenuta dai rigori invernali è pronta ad esplodere nell’esuberanza della nuova stagione. La Creazione si compie nuovamente. Il Sole entra nella costellazione dell’Ariete. Lo schiudersi dei semi, fino ad ora trattenuti dalla Terra dal rigore invernale, ha l’impeto del primo segno dello zodiaco,rompe con determinazione ogni legame che lo costringa. L’Ariete è il primo segno zodiacale che oltrepassando la porta dell’equinozio di primavera entra con tutta la sua forza nella sequenza delle dodici energie dell’anno. Il principio alchemico è quello del Fuoco e l’essenza archetipica è quella della Volontà creativa. Questa vibrazione manifesta l’impulso creatore che brucia, la visione interiore che cerca di realizzarsi, indipendentemente dalle circostanze che la vedono protagonista. L’opportunità di vivere questo stato va equilibrata attraverso il senso di rispetto per l’altro, avendo sempre ben presente il bene comune. E’ l’energia della Bilancia, segno opposto nello zodiaco al focoso Ariete, ad insegnare e riarmonizzare trovando un equilibrio tra la propria visione e quella dei suoi simili. Quale opportunità trascorrere questi giorni in questa dimensione consapevole. Trarre fiducia e coraggio dalla trasformazione che viene da questo tempo.

La lotta contro il drago

Norme dell’anima

“Ci sono forme di rispetto che non possono essere ignorate, regole che non sono sempre scritte. Queste norme dell’anima riguardano i rapporti tra le persone e hanno a che fare con l’intelligenza emotiva. Se è vero che saper accettare i difetti degli altri perdonandone le azioni è un segno di carattere e di pace interiore, è altrettanto vero che c’è un limite agli abusi che si possono tollerare. Non significa diventare vendicativi, cattivi o chiusi nelle proprie posizioni, significa piuttosto esprimere il proprio disappunto nei modi opportuni per educare. Se abbiamo subito un torto e teniamo per noi la rabbia, questa si trasforma in un rancore che nuoce a tutti. In primis a noi. E’ tempo di aprirsi e di dire ciò che si pensa. La verità rende sempre liberi. Con diplomazia, con intelligenza, con discrezione…, ma rivelare ciò che l’animo farebbe fatica a tenere per sé. Lo trasformerebbe in malattia, psicosomatizzando, in un continuo rimuginare. La pace è la migliore delle situazioni in cui vivere e prosperare, ma ogni tanto piccole guerre sono necessarie per ritrovarla. Quando infatti i rapporti si trasformano in “guerra fredda”, allora nella nostra esistenza si cova qualcosa di malvagio sbagliato e fuorviante. L’onore va tenuto alto, lo dobbiamo a noi stessi, in nome sempre e comunque della Verità. Va tenuto alto con buone azioni e buone intenzioni, ma con una spada scintillante da angelo guerriero tra le mani. Quando ci vuole ci vuole!”

tratto da “A nodi sciolti” di Stefania Amodeo. Su VPocket novembre 2018