20.08.2011

Joumana Haddad

La mia fame penetra le mie prede: vi domo, vi posseggo non si svuota la mia coppa. La mia estasi non è in quel che offro ma in quel che rifiuto. C’è vino solo nella mia giara. tratto da “Il ritorno di lilith” Joumana Haddad, ed. L’Asino d’oro