30.04.2017

Sento soffiare con forza il vento mattutino

” Sento soffiare con forza il vento mattutino che viene dai monti. E superata ormai la notte in cui la mia vita era abbandonata alla deriva, invischiata in un eterno disordine, sospesa e tesa tra i poli infuocati.  La mia anima mi parla con voce argentina: si dovrà scardinare la porta per aprire un varco […]

31.10.2011

Riflessioni Junghiane

” Dopo la malattia cominciò per me un fruttuoso periodo di lavoro: molte delle mie opere principali furono scritte solo allora. La conoscenza, o l’intuizione, che avevo avuto della fine di tutte le cose, mi diede il coraggio di intraprendere nuove formulazioni. Non tentai più di manifestare la mia opinione, ma mi abbandonai al flusso […]