Scorpione

Il 22 ottobre entriamo nel segno dello Scorpione. Segno d’acqua e fisso. La lenta morte del mondo organico diventa percettibile. La natura ha fatto la propria scelta. Le forme vitali mutano, tendono a tornare nel profondo della terra. Così ciò che era stato estenuato dal caldo arido del clima estivo, va nutrendosi in questa umida essenza autunnale. In questo segno opposto al terrestre Toro, vanno compiendosi le fasi dell’opera di trasmutazione alchemica, che si compie nel passaggio dai valori materiali a quelli spirituali. La distruzione dell’io lascia al passo a nuovi orizzonti, le forze sconosciute che dormono nel profondo dell’essere vengo rischiarate alla luce della coscienza che si fa spirituale consapevolezza.