Dello stesso autore

Cosa vogliono i bambini

Ci chiediamo cosa vogliono i bambini?
Indaco, cristallo, arcobaleno, bambini tristi e bambini allegri, anche bambini ormai cresciuti desiderano  contatto, vicinanza fisica e spirituale, affettiva e emotiva.
Mi colpì durante il mio corso di laurea al DAMS di Bologna  conoscere le tesi di uno psicanalista  inglese di nome John Bowlby.
Secondo Bowlby  all’inizio della vita l’essere nutriti equivale all’essere amati, il bisogno biologico legato all’alimentazione è presente insieme a un altro bisogno, anch’esso fondamentale  quello di essere  nutriti d’amore, di essere desiderati, voluti, accettati per quello che si è.
La relazione di attaccamento primaria si sviluppa secondo gli studi di Bowlby  entro i primi otto mesi per completarsi definitivamente  durante il secondo anno di vita.
“Le coccole, i giochi, le intimità del poppare attraverso le quali il bambino impara la piacevolezza del corpo di sua madre, i rituali dell’essere lavati e vestiti con i quali il bambino impara il valore di se stesso, attraverso l’orgoglio e la tenerezza della madre verso le sue piccole membra, queste sono le cose che mancano” (Bowlby) .
Prendere in braccio il proprio piccolo che piange allora è la risposta più adeguata, da parte della madre, ad un segnale di disagio del bambino: esso non si configura come un rinforzo nè come un comportamento che condiziona il piccolo rendendolo “viziato” come asseriscono i comportamentisti e i teorici dell’apprendimento sociale.
Molte donne per  esigenze professionali ed economiche,  riprendono  a lavorare dopo una gravidanza  quando il bambino entra nell’ottavo mese di vita, e di conseguenza lo inseriscono al nido.  Proprio in questo delicato momento  la relazione di attaccamento sta  definendosi e il bambino comprende che quella è  proprio la sua mamma. Ma la mamma lo lascia, temporaneamente,  ma lo lascia, e il piccolo vive un’esperienza di abbandono.  Anche se accudito dalle insegnanti, questo è quello che vive.
Penso  debba essere sostenuto nell’etica della famiglia un nuovo modo di pensare,  che dia modo alla donna, o anche all’uomo se lo vuole, di occuparsi dei propri figli a tempo pieno soprattutto nei primi anni di vita.  Ne avrà giovamento lo sviluppo psicofisico del bambino e anche la realizzazione completa dell’individuo genitore.  Queste modalità daranno modo di gettare le basi per una sana relazione di attaccamento che avrà positive ripercussioni in tutti legami affettivi  che l’individuo andrà a definire in seguito.

vedi “Attaccamento e Perdita” John Bowlby, Bollati Boringhieri

Haiku

Notte di ghiaccio
Tengo stretta nel cuore
l’aspirazione alla Buddhità.

Kawabata Bosha tratto da “Il grande libro degli Haiku” I.Starace ed. Castelvecchi, pg.519

Occhi di Cristallo

Gli occhi dei bambini Cristallo

“La prima cosa che la maggior parte della gente nota nei Bambini Cristallo sono i loro occhi, grandi, penetranti e saggi al di là della loro età. I loro occhi vi incantano e vi ipnotizzano, mentre vi rendete conto che la vostra anima viene messa a nudo, affinché il bambino possa vederla. Forse avete notato questa nuova “razza” speciale di bambini che sta rapidamente popolando il nostro pianeta. Sono felici, deliziosi e inclini al perdono. Questa generazione di nuovi Lavoratori di Luce ha un’età compresa tra 0 a 7 anni, ed è diversa da tutte le altre generazioni precedenti. Ideali in molti modi, essi sono coloro che indicano ciò verso cui l’umanità si sta dirigendo… ed è una buona direzione!”

tratto da: http://www.lightworker.it/indigo_crystal_evolution.html

“Ritratto di Dio” Ada cinque anni

L’angolo dei bambini a NovArmonia

Il centro di Ben-Essere NovArmonia a Conselve in provincia di Padova, offre ai suoi clienti più piccoli un’accogliente spazio  giochi dove il nostro consulente   potrà  vedendoli  giocare e parlando con i genitori trovare i Fiori di Bach più adatti.

Per informazioni e prenotazione appuntamento telefonare  alla   responsabile  del centro Annamaria Pivetta.   NovArmonia di Annamaria Pivetta,Spazio Ben-Essere, via Terrassa, 33- 35026 – Conselve (PD) tel 349 1215334

Fiori di Bach per i bambini

Da mamma parlando ad altre mamme  mi sono spesso trovata a dare piccoli consigli che si sono rivelati preziosi.   Spesso capita ai nostri piccoli di sentirsi  nervosi e indisposti,  pur non avendo un effettivo disturbo fisico.   Essere dei bambini è impegnativo,  ma  semplici rimedi naturali possono aiutare a sciogliere e portare un immediato sollievo ai nostri cuccioli.                I Fiori di Bach, se individuati correttamente attraverso il colloquio con un buon consulente, si offrono come un validissimo aiuto ai genitori in caso di:

*nervosismo per la dentizione

*gelosia per l’arrivo di un fratellino

*paura del buio e incubi notturni

*bambini che dormono nel lettone con i genitori

*distacco dalla mamma per l’entrata a scuola

*iperattività a scuola e a casa

*problemi di concentrazione

*aggressività e litigiosità con i compagni

*non riuscire a rimanere seduti al banco di scuola

*senso di inadeguatezza

I Fiori di Bach vengono consigliati durante un colloquio con un esperto e poi preparati in farmacia.  Vengono somministrati più volte al giorno come gocce da mettere sulla lingua.    Non fanno riferimento al sintomo fisico,  ma all’emozione del momento che accompagna la persona.  Non c’è sovradosaggio,  non creano dipendenza e possono essere usati a tutte le età. Non hanno nessuna controindicazione e possono essere assunti contemporaneamente a medicinali ed altre cure.     Non sostituiscono, in ogni caso, il trattamento medico.                                               I Fiori vengono proposti al bambino non come una medicina, ma come goccine portate da un mago o da una fata per il loro buon umore.

I Fiori di Bach a NovArmonia

I bambini indaco, cristallo e i fiori di Bach

Dobbiamo senz’altro considerare il fatto che i bambini indaco e i bambini cristallo pur nelle loro diversità hanno una mente molto sviluppata e arrivano sulla terra sapendo con esattezza quello che sarà il loro compito.  A scuola visto il loro quoziente di intelligenza molto alto, spesso si annoiano e i programmi scolastici finiscono per non esser adeguati alle loro potenzialità.  Alcuni, dotati di poteri psichici, telepatici e di chiaroveggenza  possono sentirsi  isolati, come orfani del mondo da cui provengono.    I Fiori di Bach possono diventare allora un buon supporto per sostenere delicatamente questi bambini, che per adattarsi alla vita su questo pianeta sentono un grande attaccamento per la mamma o il papà.  Chicory allora per accompagnarli nel distacco quando vanno a scuola o quando di notte vogliono dormire nel lettone dei genitori.        Aspen  e Mimolus per le frequenti paure notturne,  Walnut per la protezione nella situazione nuova in cui si trovano.  Anche Honeysucle per la nostalgia del passato e Clematis li può preparare  a staccarsi dai mondi con tutta la dolcezza di questo meraviglioso metodo, dono prezioso del dottor Edward Bach.

Gli Indaco e la sindrome ADHD

Nel vasto panorama della letteratura New Age si trovano numerose diverse descrizioni dei bambini indaco. Quella più influente, sviluppata da Carroll e Tober, presenta i bambini indaco come dotati di grande empatia, curiosità, forza di volontà, e una spiccata inclinazione spirituale. Sono anche descritti come molto intelligenti, intuitivi, e insofferenti nei confronti dell’autorità. Carroll e Tober sostengono che quest’ultima caratteristica è uno dei motivi per cui i bambini indaco sono generalmente percepiti come problematici nel sistema scolastico tradizionale. I loro testi sui bambini indaco si collocano anche in una posizione critica nel dibattito sulla controversa patologia infantile nota come sindrome da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) e sulla sua cura farmacologica. Carroll e Tober sostennero che i bambini che la medicina ufficiale classificava come affetti da ADHD erano in realtà bambini particolarmente dotati, bisognosi di attenzioni particolari sul piano spirituale e non di cure mediche.

I bambini delle stelle

I bambini Cristallo

“La prima cosa che la maggior parte della gente nota nei Bambini Cristallo sono i loro occhi, grandi, penetranti e saggi al di là della loro età. I loro occhi vi incantano e vi ipnotizzano, mentre vi rendete conto che la vostra anima viene messa a nudo, affinché il bambino possa vederla. Forse avete notato questa nuova “razza” speciale di bambini che sta rapidamente popolando il nostro pianeta. Sono felici, deliziosi e inclini al perdono. Questa generazione di nuovi Lavoratori di Luce ha un’età compresa tra 0 a 7 anni, ed è diversa da tutte le altre generazioni precedenti. Ideali in molti modi, essi sono coloro che indicano ciò verso cui l’umanità si sta dirigendo… ed è una buona direzione!

Doreen Virtue

Bambini Indaco

Ritratto della figlia Eleonora  eseguito dalla pittrice Alessandra Valle. Per informazioni per ritratti su commissione  vedi schultz.valle@tiscali.it.

Sal gemma



Cristallo di sale

L’origine della vita ha avuto luogo negli oceani primordiali, in questo tiepido ambiente d’acqua e sale è iniziata l’avventura degli esseri viventi sul nostro pianeta. Acqua e sali minerali… anche il corpo umano, dopo tanta evoluzione, ha ancora come componenti principali queste due sostanze. E’ abbastanza una nozione comune che l’uomo sia principalmente composto d’acqua, ma ciò che forse non è così noto, è l’altrettanto importante presenza nel corpo umano dei sali minerali perchè la vita dipende dal sale quanto dipende dall’acqua. Questa combinazione acqua-sale ricorre di frequente nella fisiologia umana, basti pensare al periodo prenatale, ai nove mesi che si trascorrono immersi nel confortevole mare salato del liquido amniotico.
Il sangue nella sua composizione è molto simile all’acqua marina: il cloruro di sodio, meglio conosciuto come sale da cucina, è uno dei componenti delle flebo somministrate ai pazienti. Le lacrime sono salate  così come il sudore.

Gemma

NovArmonia

NovArmonia™ è un luogo pensato per accogliere operatori del Ben-Essere ed offrire consulenze mirate al recupero della propria “armonia” personale.
In questo spazio pensato secondo le regole del Feng Shui, l’uso dell’arredamento e del colore creano piacevoli ambienti dove offrire
consulenze di Fiori di Bach, massaggio Bowen…
Consulenze Feng Shui, consulenze di arredamento e di immagine, ritratti d’arte, progettazioni abitative di qualità.

NovArmonia™  Via Terrassa 33 – Conselve (PD) cell. 349 1215334 – 333 4158687

Roberto Cacciapaglia-Oceano (Eagle Nebula)